26 gennaio 2018

Maurizio Catena, Dirigente CNA è Presidente del "CIV il Rolandone"

Sampierdarena: parcheggio e sicurezza le priorità del nuovo Civ Rolandone

Dopo un anno e mezzo di sperimentazione, il 25 gennaio, alla presenza dell'assessore comunale al Commercio e alle Attività produttive, Paola Bordilli, si è costituito ufficialmente a Sampierdarena il Civ Rolandone, presieduto da Maurizio Catena e già forte di un'ottantina di associati. Da oltre dieci anni alla guida dell'azienda di famiglia, la "Pasta Fresca Assirelli", Catena ha alle spalle anche una lunga esperienza come imprenditore nel settore informatico. «Essere chiamato a presiedere il Civ Rolandone è una sfida che raccolgo con entusiasmo, confidando anche sul nuovo clima di ascolto e collaborazione con Comune e Regione dal quale, sono convinto, Sampierdarena e l'intera città non potranno che trarre giovamento».

 

Tanti i progetti sul tavolo del nuovo Civ, che sarà ospitato dall'Istituto Don Bosco il quale sarà anche partner attivo nell'organizzazione delle future manifestazioni. «Eventi che - precisa Catena - riguarderanno tutta via Rolando e le zone limitrofe, al fine di coinvolgere quante più attività e cittadini possibili». Ma al di là delle iniziative alle quali si sta già lavorando - dai mercatini alle feste tradizionali e a tema - sono due i punti che più premono al neoeletto presidente Catena: la realizzazione dell'agognato parcheggio atteso da quando, nel 2003, venne pedonalizzata parte di via Rolando; e l'adozione di misure coordinate con il Comune e le forze dell'ordine al fine di migliorare la sicurezza, la pulizia ed il decoro del quartiere.

 

«Il parcheggio lo aspettiamo appunto da almeno quindici anni, e d'altra parte era previsto dal progetto stesso della pedonalizzazione - ricorda Catena -. La prima e più importante richiesta che faremo all'amministrazione sarà quindi quella di spostare l'attuale rimessa Amt di via Rolando in modo da realizzarvi non solo i posti auto di cui commercianti e residenti hanno assoluto bisogno, ma anche nuovi spazi usufruibili dai bambini e, più in generale, dall'intera popolazione di quella che è una zona certamente carente di luoghi di aggregazione. Il Civ Rolandone si candida anche a prendere in carico la gestione del parcheggio, con la proposta di praticare delle tariffe speciali per i clienti delle nostre attività».

 

«Se vogliamo che sempre più persone vivano e vengano a Sampierdarena - prosegue il presidente del Civ - oltre al parcheggio servono però misure a 360 gradi volte al miglioramento della qualità di vita e degli standard di sicurezza. Ed ecco perché solleciteremo l'installazione di telecamere funzionanti 24 ore al giorno tanto in via Rolando come nelle strade limitrofe, auspicando infine un intensificarsi dei controlli da parte delle forze di polizia, a tutela dell'ordine pubblico e del rispetto delle licenze commerciali e di tutte le norme in materia lavorativa».

«La costituzione del nuovo Civ Rolandone è un'ottima notizia per la tutela del tessuto commerciale sampierdarenese e, in particolare, per la tenuta dei piccoli negozi nell'ambito di un più generale piano di riqualificazione delle delegazioni, che da anni vede Confesercenti protagonista», commenta Paolo Barbieri, coordinatore di Ancestor Confeserenti Genova. «Per la prima volta

come Cna ci cimentiamo nella gestione di un Civ grazie al neo presidente, nostro imprenditore, membro attivo della nostra direzione e dell’unione Alimentare, che ha voluto

fortemente coinvolgerci nella gestione – ha aggiunto Barbara Banchero, segretario di Cna

Genova -. Staremo accanto a Maurizio per sostenerlo e supportarlo nella sua sfida. Le imprese del

Civ e quelle che verranno, siano del Commercio o dell’artigianato, hanno estrema necessità di essere parte attiva dello sviluppo e sono il punto da cui ripartire per costruire progetti che abbiano ricadute sul territorio».

Galleria fotografica